Salviati, Famiglia: L'archivio presso la Scuola Normale Superiore
home » Strumenti » Il Diplomatico » Consulta i documenti » dettagli scheda
Sono presenti 2 immagini
Non è possibile visualizzare il filmato. Potrebbe essere necessario installare il plugin flash, puoi scaricarlo qui


Numero: 5

Documento: Carta, Vendita, Privato, Originale

Autore: Talento di Viviano Scerpieno

Notaio: Gianni Bonfiglioli,

Firenze, 1233 Settembre 14


Diplomatico Spogli:

Talento figlio di Viviano Scerpiene del popolo di San Gervasio vende a Guglielmo Notaro di Forese di Gottifredo, un pezzo di terra di stiora 22 ½ posto nel popolo di S. Gervasio per il prezzo di lire 10. Rogato Gianni Bonfiglioli not. fiorentino.


Indice generale tomo I parte I - Filze I - XXVI:

Documenti attenenti a Guglielmo figlio di Forese di Gottifredo Salviati notaio fiorentino
138=1233 addì 14 settembre, indizione settima. Talente, figlio di Viviano Scerpiene del popolo di di s. Gervasio, vende al suddetto Guglielmo di Gottifredo un pezzo di terra di stiora 22 e ½ posta nel popolo di s. Gervasio confinata dal fiume Affuice(?) per prezzo di lire 10 di fiorini, alla qual compra siedero come mallevatori Brunetto detto Macone e Paganello detto Agostino del popolo di s. Remigio, assieme con Madonna Aurieniente moglie del detto Talento; rogato da ser Giovanni Bonfiglioli notaio fiorentino


"Spoglio di diverse cartapecore interessanti la Nobile famiglia Salviati le quali furono dei Sermartelli e che quindi pervennero e si trovano nell'Archivio di detta famiglia dal 1233 al 1475":

1233 - 12 7bre Talentus fil. ol. Viviani Scerpiene de S. Gervasio vendidit Gulielmo ol. Foresi Gottifredi petiam tera in d.o pop. prope Africum cui a p.o e 2.o a 3.o pred.i Guglielmi a 4.o filiorum compagniis Burnettus qui Macone vocatur et Paganellus fil. ol. Agustini de S. Remigio se obligaverunt.
Actum in Flor. in presentia Rinuccini filii Foresi della Scotta et Giugni filii Cambii Giugni.
Avegnente uxor Talenti venditoris consentit. Actum alla fonte dell'Arco in prop. S. Cervasii Domum Montis Bellincionis in presentia Orlandi notarii fil. ol. Rustichelli et Balduini del Nero. Ego Gianni Bonfiglioli not.