Salviati, Famiglia: L'archivio presso la Scuola Normale Superiore
home » Strumenti » Il Diplomatico » Consulta i documenti » dettagli scheda
Sono presenti 2 immagini
Non è possibile visualizzare il filmato. Potrebbe essere necessario installare il plugin flash, puoi scaricarlo qui


Numero: 8

Documento: Carta, Privato, Originale

Autore: Renerio di Renerio del Forese

Notaio: Tedaldo di Orlando Rustichelli,

1273 Luglio 7


Diplomatico Spogli:

Renerio del fu Renerio del Forese, cittadino fiorentino, costituisce suoi procuratori Gano e Mazzetto fratelli, figli del fu Forensis Galgani, a vendere per il prezzo di lire 150 di fiorino a Salvi, medico figlio del fu Guglielmo di Forese notaio suo concittadino, la terza parte di una casa posta in Firenze nella Parrocchia di S. Procolo, e la terza parte di un'altra casa posta nella suddetta Parrocchia con le loro adiacenze e pertinenze, per il prezzo di 150 lire. Test. Regaletto Vinte, Iacopo Boninsegna, Uberto del fu Pietro Passeris di Firenze e Filippo Justi di Pistoia. Rogato Tedaldo di Orlando Rustichelli notaio fiorentino.


Indice generale tomo I parte I - Filze I - XXVI:

141=1273 addì 7 luglio. Ranieri di Raniero del Forese cittadino fiorentino costituisce suoi legittimi procuratori Gano e Mazzetto, fratelli e figli di Forese da Galgano, a vendere a messer Salvi Medico fiorentino figlio del suddetto Guglielmo la 3° parta di una casa posta in Fiorenze nella parrocchia di s. Procolo, confinata a primo e 2° via pubblica: a 3° eredi di Simone Gottifredi; a 4° i figli di Giuseppe in parte e piazzetta Ss. Procolo. Item in terza parte d'una altra casa posta nella suddetta parrocchia confinata a primo e 2° la torre degli Adimari; a 3° eredi di Enrico Compagni; per rogito di ser Tedaldo di Orlando Rustichelli notaio fiorentino per prezzo di lire 150 de fiorino