Salviati, Famiglia: L'archivio presso la Scuola Normale Superiore
home » L'archivio » Libri di commercio » Serie I - Libri di commercio

Serie I - Libri di commercio

  • Da Uzzano Bernardo di Antonio, regg. 2 dal 1437 al 1445;
  • Da Colle e Salviati Giovanni Da Colle e Averardo di Alamanno Salviati, di Banco in Lisbona, regg. 10 dal 1445 al 1447;
  • Neroni e Salviati Francesco Neroni e Averado di Alemanno Salviati del Banco di Pisa, regg. 11 dal 1454 al 1470;
  • Da Rabatta Salviati Giovanni Rabatta e Giovanni di Alemanno Salviati di Banco di Bruges, regg. 2 dal 1461 al 1470;
  • Falcucci Giovanni di Firenze che istituì erede dei suoi beni posti in Pisa ed in Peccioli, Averardo di Alemmano Salviati, lasciando il peso di fondare una cappella nella Chiesa di san Jacopo in Peccioli, regg. 2 dal 1465 al 1476;
  • Del Gardo e Salviati Zanobi del Garbo ed Averardo Salviati del Banco di Firenze, regg. 4 dal 1468 al 1482;
  • Peruzzi Bernardo, regg. 2 dal 1476 al 1477;
  • Alessandri e Salviati Lorenzo Alessandri e Jacopo di Giovanni Salviati, battilori in Firenze, regg. 3 dal 1492 al 1504;
  • Naldini e Salviati Francesco Naldini ed eredi di Alamanno Salviati di banco di Firenze, regg 5 dal 1495 al 1515;
  • Del Benino, reg. 1 dal 1490 al 1498;
  • Del Bene Salviati e Strozzi, reg. 1 dal 1500 al 1504
  • Davanzati e Salviati Francesco Davanzati e Averardo di Giovanni Salviati di Banco di Napoli, regg. 14 dal 1506 al 1514;
  • Ghettini e Salviati Domenico Ghettini ed eredi di Alamanno Salviati di Concia in Pisa ed in Montaione, regg, 8 dal 1507 al 1534;
  • Da Sommaia Francesco, reg. 1 dal 1517 al 1521;
  • Calandri Calandro cassiere del Banco Salviati di Firenze, reg. 1 dal 1519 al 1520;
  • Da Montaione Michelangelo di Guido, regg. 2 dal 1522 al 1540;
  • Raggi Raggio di Noferi, reg. 1 dal 1523 al 1526;
  • Dati e Salviati Antonio di Leonardo Dati e Averardo poi Filippo Salviati, setaioli e lanaioli in Firenze, regg. 9 dal 1527 - 1596;
  • Gondi Bernardo e Antonio e compagnia di Lione, reg. 1 dal 1531al 1535;
  • Requieses o Requisius e Salviati Luigi Requieses o Requisius ed eredi di Alamanno Salviati di Banco, regg, 3 dal 1533 al 1544;
  • Puccini e Salviati Francesco di Bernardo Puccini e Filippo di Averardo Salviati, lanaioli in Firenze, regg, 7 dal 1544 al 1548;
  • Manzini Francesco di Giusto, reg. 1 dal 1547 al 1548;
  • Medici e Salviati Bernadetto e Alessandro Medici e Filippo di Averardo Salviati, lanaioli in Firenze, regg. 3 dal 1550 al 1570;
  • Canigiani Tommaso cassiere della Dogana di terra, reg, 1 del 1554;
  • Capponi Cappone di Jacopo, reg. 1 dal 1559 al 1562;
  • Tutolini Francesco di Silvestro, reg, 1 dal 1560 al 1564;
  • Del Nero e Salviati Nero e Francesco Del Nero di Averardo Salviati, tintori in Guado, regg. 2 dal 1566 al 1588;
  • Luperini e Ristori Domenico di Alessandro Luperini e Paolo di Giusto Ristori, pizzicagnoli in Pisa, ov'era interessanta al Magona Salviati, regg. 3 dal 1580 al 1582;
  • Vespucci Tommaso di Lupo di Marco di Messer Pietro, reg. 1 dal 1582 al 1585;
  • Covoni Roberto, reg. 1 dal 1590 al 1603;
  • Ricciardi e Salviati Giovanni Battista Ricciardi e Antonio di Filippo Salviati, setaioli in Pisa, regg. 3 dal 1593 al 1598;
  • Perini Alessandro fittuario del giardino di Gualfonda dei Marchesi Vitelli, reg. 1 dal 1595 al 1596;
  • Mini Luca poi Dal Borgo, dell'Avveduto e Salviati, regg. 3 dal 1596 al 1607;
  • Bandocci e Salviati Antonio Bandocci e Antonio di Filippo Salviati della Concia di Pisa, regg. 6 dal 1605 al 1618;
  • Minerbetti e Sanminiatelli Ugo Minerbetti e Giovan Battista Sanminiatelli, ministri della Magona di Pisa dei Salviati della Badia di San Savino, regg. 14 dal 1620 al 1626;
  • Minerbetti e Sanminiatelli, regg. 17 dal 1621 al 1627;
  • Lupi Francesco Maria ministro della Magona Salviati in Pisa, regg. 16 dal 1626 al 1636;
  • Del Beccuto Giulio di Banco di Livorno dove aveva interesse la Magona Salviati di Pisa, regg. 30 dal 1629 al 1638;
  • Ginori Lodovico di Banco di Bologna dove aveva interesse la Casa Salvaiti, regg. 12 dal 1630 al 1633;
  • Salviati Jacopo e Banco di Giovanni Ruffoli, compagni di arte di lana, reg. 1 dal 1394 al 1398;
  • Salviati Alemanno d'Jacopo e Fantini Piero di Piero, lanaiolo di San Procolo e in San Martino di Firenze, regg. 31 dal 1404 al 1459;
  • Salviati Francesco di Alamanno e fratelli, lanaioli in San Martino di Firenza, regg. 24 dal 1455 al 1500;
  • Salviati e altri Piero di Francesco di Alamanno Salviati et altri della ragione di Banco in Pisa, regg. 49 dal 1438 al 1542;
  • Salviati Piero e Francesco di Alamanno di Messer Jacopo di Banco di Firenze, regg. 20 dal 1439 al 1481;
  • Salviati Jacopo di Alamanno e Compagnia di Londra, regg. 13 dal 1445 al 1466;
  • Salviati Averardo di Alamanno e Jacopo di Giovanni e Compagnia del Banco di Firenze, regg. 44 dal 1472 al 1520;
  • Tenaglia, dell'Ancisa e Salviati Bartolommeo di Biagio Tanaglia dell'Ancisa e compagni setaioli in Firenze, con interesse di Averardo di Alamanno Salviati, regg. 5 dal 1474 al 1489;
  • Salviati Francesco di Giuliano e compagni tintori d'arte maggiore di Firenze, regg. 3, dal 1483 al 1498;
  • Salviati Giovanni di Marco in Costantinopoli, regg. 3 dal 1491 al 1494;
  • Salviati Jacopo di Giovanni e compagni setaioli di Firenze, regg. 22 dal 1490 al 1517;
  • Salviati Averardo di Alamanno e Jacopo di Giovanni Salviati, lanaioli in San Martino di Firenze (questa ragione seguita quella di Francesco di Alamanno e fratelli Salviati, lanaioli in San Martino, descritta dal num. 235 al num. 258, regg. 9 dal 1490 al 1517;)
  • Salviati Lorenzo e Compagni tintori d'arte maggiore in Firenze, regg. 2 dal 1495 al 1509;
  • Salviati Averardo di Alamanno e compagni setaioli in Firenze, questi due libri seguitano sotto nome di detto Averardo la ragione di Jacopo do Giovanni Salviati, setaioli, descritti dal num. 392 al num. 413, regg. 2 dal 1517 al 1528;
  • Salviati Alamanno e Averado e compagni di Banco di Lione, regg. 172 dal 1505 al 1584;
  • Salvaiti Alamanno e poi per la di lui morte, eredi di Alamanno di Averardo Salvaiti e Jacopo di Giovanni Salviati e compagni di Banco di Pisa, regg. 55 dal 1509 al 1531;
  • Salviati Averardo di Alamanno e compagni di Pisa, regg. 44 dal 1531 al 1559;
  • Libri di Jacopo di Giovanni Salviati per la Tesoreria e Salaria di Romagna, regg. 18 dal 1515 al 1531;
  • Libri di Averardo e Battista di Alamanno Salviati ei compagni del Banco di Firenze, regg. 182 dal 1518 al 1576;
  • Libri di Piero di Alamanno Salviati e Filippo di Averardo SAlvaiti d compagni di Banco di Pisa, regg. 72 dal 1540 al 1576;
  • Libri di Piero di Alamanno Salviati e compagni lanaioli in Garbo di Firenze, regg. 3 dal 1525 al 1539;
  • Libri di Alessandro di Piero di Alamanno Salviati e compagni lanaioli in Garbo di Firenze, regg. 11 dal 1538 al 1553;
  • Libri della Ragione di Averardo di Alamanno Salviati e compagni di Banco di Anversa, regg. 19 dal 1538 al 1550;
  • Libri della Ragione di Filippo di Averardo Salviati e compagni tintori di guado, regg. 5 dal 1533 al 1559;
  • Libri di Filippo di Averardo Salviati e compagni lanaioli in Gardo di Firenze, regg. 9 dal 1540 al 1575;
  • Libri di Filippo di Averardo Salviati etc. setaioli in Firenze, regg. 5 dal 1547 al 1565;
  • Libri di Filippo di Averardo e Alessandro di Piero Salviati e compagni del Banco di Firenze, regg. 19 dal 1548 al 1579
  • Libri di Filippo di Averardo SAlviati e compagni della Magona di Pisa, regg. 77 dal 1553 al 1612;
  • Libri della Ragione di Filippo di Averardo Salviati e compagni di Banco di Venezia, regg. 16 dal 1555 al 1579;
  • Libri di Filippo di Averardo Salviati e compagni di Banco di Firenze, regg. 78 dal 1555 al 1572;
  • Libri di Filippo di Averardo Salviati e Alfondo Carlo Strozzi e compagni battilori in Firenze, regg. 9 dal 1560 al 1570;
  • Libri di Averardo e Antonio di Filippo Salviati etc. di Banco do Firenze, regg. 132 dal 1560 al 1622;
  • Libri di Antonio di Filippo e di Filippo di Averardo Salviati e compagni del Banco di Firenze, regg. 83 dal 1601 al 1639;
  • Libri di Antonio di Filippo Salviati e compagni setaioli di Firenze, regg. 36 dal 1561 al 1610;
  • Libri di Filippo di Averardo Salviati e compagni della Magona di Pisa, regg. 93 dal 1560 al 1602;
  • Libri di filippo e poi di Averardo e poi Averardo deo detto Filippo Salviati e compagni lanaioli in Gardo di Firenze, regg. 59 dal 1570 al 1612;
  • Libri di Antonio di Filipo e Filippo di Averardo Salviati e compagniu del Banco della Magona di Pisa, regg. 60 dal 1602 al 1641;
  • Libri di Vincenzo di Antonio Salviati e compagni setaioli in Firezne, regg. 14 dal 1600 al 1622;
  • D'incerta appartenenza, regg. 53 dal 1436 al 1726
  • Libretti di fiera, num 29 unità provenienti dalla IV serie.

Indice


Strumenti

Inventario dei libri di commercio

Inventario sommario dei libri di commercio.

Il Diplomatico

Pubblicazione delle riproduzioni digitali del Diplomatico.

Piante e disegni

Consultazione delle Piante e disegni.

Frammenti manoscritti

Censimento e descrizione dei fogli di guardia.